mercoledì 1 aprile 2009

Legge sulla fecondazione assistita: la Corte Costituzionale accoglie ricorsi.

Ancora una volta si dimostra come il governo Berlusconi agisca contro la Costituzione.
Il Governo Berlusconi ha offeso la Costituzione con la legge 40 sulla fecondazione Assistita.
Secondo la Corte Costituzionale il Governo Berlusconi ha messo in atto un atto terroristico nei confronti dei cittadini violando e offendendo principi fondamentali dei cittadini. Un vero e proprio atto di terrorismo sociale al fine di favorire le attività criminali della chiesa cattolica.

Roma 1 aprile 2009
Fecondazione.
La Consulta boccia la legge 40: no al limite dei 3 embrioni

La Corte costituzionale ha accolto due dei tre ricorsi presentati dai radicali e dall'associazione Luca Coscioni contro la legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita. In particolare sarebbe caduto il principio dell'intangibilita' dell'embrione.
I giudici della Consulta erano chiamati a decidere sulla legittimita' dell'articolo 14 comma 2 e 3.
In discussione il fatto che, secondo la legge approvata dal Parlamento, le tecniche di produzione degli embrioni non devono creare un numero di embrioni superiore a quello strettamente necessario ad un unico e contemporaneo impianto, comunque non superiore a tre e il fatto che la crioconservazione di embrione e' vietata salvo ipotesi del tutto eccezionali.
Norme che, secondo i fautori del ricorso parzialmente accolto dai giudici della Corte costituzionale, risulterebbe in contrasto con gli articoli 2, 3, 13 e 32 della Costituzione.

Tratto da:
http://www.rainews24.rai.it/notizia.asp?newsid=112967


La Corte Costituzionale ha dichiarato l' illegittimità dell' art. 14 comma 2, della legge 18 febbraio 2004, n. 40, dice una nota della Consulta, «limitatamente alle parole ad un unico e contemporaneo impianto, comunque non superiore a tre» embrioni. La Corte ha anche dichiarato incostituzionale il comma 3 dello stesso articolo «nella parte in cui non prevede che il trasferimento degli embrioni, da realizzare non appena possibile, debba essere effettuato senza pregiudizio della salute della donna».La Consulta ha infine dichiarato inammissibili per difetto di rilevanza nei giudizi principali le questioni di legittimità costituzionale degli articoli 6, comma 3, e 14, commi 1 e 4. (dal sito dell'Unità)

Al di là di quanto si può dire, sta di fatto che il Governo Berlusconi è sempre più sprezzante nei confronti dei cittadini e questo, è verametne un’offesa: umiliare la Costituzione per sostituirla con il dio padrone dei cristiani. Quanto sangue è stato versato per costruire la libertà Costituzionale!
Claudio Simeoni

Nessun commento:

Posta un commento