lunedì 29 novembre 2010

Sandro De Bernardin, servizi segreti e questioni in sospeso.


La prima domanda che il sito Wikileaks pone ai cittadini italiani è questa.
Qual è il ruolo di Sandro De Bernardin nella politica internazionale italiana?
A quale titolo Sandro De Bernardin interviene nel dibattito politico?
E perché le posizioni del De Bernardin non sono mai state discusse dalla stampa e dalla popolazione italiana?
E’ ammissibile che con questa Costituzione delle persona lavorino alle spalle del popolo Italiano per costruire delle condizioni di fatto che, inevitabilmente, andranno ad influire sulle condizioni di vita dei cittadini?
Già si è assistito alla presenza di servizi segreti organizzati per commettere crimini, affiancare la mafia, alterare le decisioni e le opinioni dei cittadini a quale titolo REALE questo Sandro De Bernardin rilascia delle dichiarazioni politiche?
Riporto dal sito Wikileaks ricordando che tropi funzionari hanno torturato, ucciso e attentato alla Costituzione senza che i magistrati, spesso collusi, intervenissero a ripristinare la legalità democratica:



MFA Deputy SecGen Sandro De Bernardin told the
Staffdel that Italy was well aware of the danger posed by
Iran and supported a "firm line." De Bernardin noted Eni's
considerable investments in Iran and characterized Italy's
"moral suasion" efforts to wean Iran away from its nuclear
ambitions as a "significant success." On sanctions, De
Bernardin stated that Italy was prepared to assume its "share
of responsibility," but that sanctions are a means of
pressure, not a goal; effective ones must be found. In De
Bernardin's view, U.S.domestic legislation should not
negatively affect other countries and the presidential waiver
has been useful in the past; he hoped it will still figure in
the future.



Tratto da:
http://cablegate.wikileaks.org/cable/2010/01/10ROME87.html

Il vice Segretario Generale Sandro De Bernardin ha detto a Staffdel che l’Italia è ben consapevole del pericolo rappresentato dall’Iran e sostiene una “linea dura”.

Con che diritto come funzionario?
Siamo sicuri che non siamo davanti ad uno Stato dentro lo Stato?
E quando si parla di servizi deviati, si parla anche di questo De Bernardin?

Puoddarsi che la stampa sappia tuto, ma i cittadini?

I cittadini devono esercitare il controllo sulle Istituzioni. Questo prevede la Costituzione, ma troppe Istituzioni si nascondono dietro al segreto come i golpisti degli anni settanta che fomentarono le stragi in quegli anni.

Adesso sappiamo, noi che non abbiamo i servizi segreti da cui attingere informazioni, chi è Elizabeth Dibble. Un cittadino è autorizzato a non saperlo, ma un Berlusconi che la qualifica come “una funzionaria di terzo grado” offende tutti i cittadini italiani e dimostra la sua incapacità e incompetenza. Berlusconi è solo un dipendente incapace, fannullone e codardo che andrebbe licenziato a calci in culo e invece si continua a tollerare la sua attività di sputtanamento dell’Italia.
Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

29 novembre 2010
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento