domenica 28 novembre 2010

Wikileaks, il movimento per la vita e l'eutanasia di uomini e società. Verità di fede e verità di tortura.

Dove sta il pericolo delle dichiarazioni riservate che potranno essere pubblicate da Wikileaks questa sera?

Il pericolo sta soltanto nella messa in discussione dei parametri e delle tecniche del controllo delle masse e delle opinioni pubbliche di tutto il mondo dando degli strumenti a chi cerca la libertà e combatte il terrorismo che si maschera dietro i vari “missionari cristiani”, i vari “movimenti per la vita”, le varie Organizzazioni non governative, o le varie diplomazie che programmano la miseria e le guerre internazionali per alimentare le loro economie spacciando eroina e cocaina.

Tutto questo non necessita di rivelazioni segrete per essere conosciuto. Berlusconi è un individuo che usa lo Stato per i suoi interessi personali. Ciò che ha fatto, distruggendo l’economia di questo paese, è di un’atrocità che non ha precedenti nella storia. Eppure, il controllo di massa messo in opera da Silvio Berlusconi, mediante le sue televisioni, fa nascondere le atrocità che ha commesso, sia dovute ad incapacità che da volontà criminale, alla percezione di massa. All’abitare il mondo degli italiani. Ogni vicenda e ogni notizia di cronaca che dovrebbe rivelare la distruzione dell’economia e della società, viene trattata come un evento casuale o “incolposo” e separato dal sentire dell’insieme della gente. Il problema dell’Eutelia con le migliaia di licenziamenti è stato vissuto come una cosa che “riguardava loro”, così il terremoto dell’Aquila, la distruzione di Alitalia, i rifiuti di Napoli, la distruzione della scuola pubblica e il finanziamento, illegale e criminale, della scuola privata. Tutto viene fatto vivere, mediante le televisioni, come degli eventi separati.
Cosa hanno a che vedere gli affari di Berlusconi con Puttin e Gheddafi e il terremoto dell’Aquila? Berlusconi ha usato il terremoto dell’aquila per farsi gli affari suoi con Gheddafi e Puttin. Eppure le persone pensano di non saperlo. Le persone non hanno i servizi segreti per analizzare gli affari personali di Silvio Berlusconi. Così si sa che Berlusconi ha usato i terremotati dell’Aquila per farsi gli affari suoi (vedi G8 all’Aquila), ma nello stesso tempo nessuno può provare che ciò sia avvenuto se non con qualche intercettazione telefonica che ha individuato una “cricca” oggi inquisita.

Un esempio è l’analisi della diplomazia USA sull’elezione di Ratzinger. I parametri di analisi della diplomazia USA non erano quelli di uno Stato che ha degli interessi, ma rispondevano a parametri di “fede cattolica”. In altre parole, nell’elezione di Ratzinger a padrone della chiesa cattolica, i diplomatici USA non hanno tenuto conto il suo coinvolgimento nell’attività di pedofilia e pederastia. Non hanno voluto considerare la necessità di Ratzinger di non essere processato per pedofilia e non si sono tenute in considerazione le organizzazioni che per conto della chiesa cattolica agiscono in maniera terrorista sia in Italia che nel mondo. Dal S. Egidio all’Opus Dei, da Comunione e Liberazione ai Cappuccini, dai Legionari di cristo al movimento per la vita, la massoneria italiana (nelle mani della chiesa cattolica) e decine di altre grandi o piccole congregazioni legate ai servizi segreti e cointeressati con la Polizia di Stato. Organizzazioni criminali che agiscono contro la Costituzione della Repubblica Italiana e nello stesso tempo agiscono per disarticolare e distruggere le società civili nel mondo.

Sia chiara una cosa. Il terrorista povero che chiede giustizia contro le ingiustizie subite, al massimo mette una bomba o usa un mitra; il terrorista Istituzionale che impone la schiavitù non mette bombe, ma emette provvedimenti apparentemente e formalmente legali (nella sostanza criminali) e costringe la polizia di Stato e la magistratura ad applicarli, in antitesi e in contrasto con le norme sociali e con la Costituzione della Repubblica. Il fatto che Berlusconi usi la sua carica di primo ministro per i suoi affari, o peggio, per costruirsi una via di fuga in Libia, come Craxi fece in Tunisia, corrisponde ad un atto di terrorismo infinitamente più grave che l’abbattimento delle torri gemelle a New York. Però, finché non ci sono “pezze d’appoggio”, nessun magistrato processerà Silvio Berlusconi per delitto contro l’umanità per aver macellato gli abitanti dell’Iraq (nella ricerca di armi di distruzione di massa) con il cattolico Blair e col cristiano rinato Bush. E’ mia convinzione che la camorra che ha riempito di spazzatura la Campania sia legata a Silvio Berlusconi. Non ho prove, ma Cosentino dovrebbe essere in galera e Bassolino era troppo ingenuo per accorgersi che gli stavano massacrando la regione: è caduto nelle trappole di Berlusconi. Come è caduto nelle trappole il governatore del Lazio Marrazzo: Berlusconi dovrebbe essere in galera per ricatto. E’ proprio di Berlusconi e della sua stampa e delle sue televisioni creare scandali per addossarli alla vittima di turno: chi non è in grado di fare politica applica i principi di aggressione criminale descritta nel vangeli. Questa azione richiede manovre segrete e Wikileaks, come le intercettazioni telefoniche della magistratura, hanno buon gioco nell’individuarle anche se, troppo spesso, troppo tardi per fermare i crimini e gli effetti criminali di tali azioni. Come per Boffo.

E Israele?
I campi di sterminio che ha messo in atto e il genocidio dei Palestinesi: da chi è stato appoggiato?
Li chiamano “coloni” ma sono organizzazioni militari appoggiate dal governo di Tel Aviv che avanzano rubando le terre e la vita ai Palestinesi. Prima o dopo dovranno essere processati per l’olocausto dei Palestinesi; perché solo i tedeschi per l’olocausto degli ebrei? La legge è uguale per tutti, almeno nelle società occidentali mentre gli ebrei macellano in nome del loro dio padrone.

Molte persone proiettano le loro aspettative su questi documenti: chi un po’ di libertà, chi un po’ di verità, chi un po’ di giustizia.
Però dobbiamo sapere che, almeno in Italia, se domani verranno censurate le “scosciate” di Berlusconi o la volgarità della De Filippi, una grande percentuale di persone non si chiederà dove prima le stavano fregando, ma chiederà a gran voce flebo di scosciate e di volgarità per poter sopravvivere all’angoscia della loro quotidianità.
Per questo, ben vengano le rivelazioni di Wikileaks. Però ricordiamoci che qualunque verità verrà svelata o rivelata, non cambierà che in minima parte l’atteggiamento delle masse perché sono educate a proiettare i loro desideri e a non analizzare. Questo è legato alla loro sopravvivenza in un’angoscia generata dalla privazione di un futuro fattibile e sorretta da futuri illusori di un criminale, come Gesù, che viene con grande potenza sulle nubi o sul “cattivo di turno” che, indicando cure ad un presente socio-economico malato, le costringe ad uscire dal guscio in cui i terroristi del Movimento per la vita le hanno cacciate nella prospettiva di macellarli in un’eutanasia continua.
Il Movimento per la Vita macella le persone facendole ammalare di cancro e beandosi che le persone siano ammalate di cancro: così Silvio Berlusconi ammala le persone di impotenza sociale per bearsi della sua onnipotenza delirante. Come le persone ammalate di cancro non hanno più voglia di cercare i motivi che li hanno portati ad ammalarsi e a rimuoverli dalla società favorendo il Movimento per la Vita a macellare altre persone, così gli spettatori della De Filippi o delle scosciate di Silvio Berlusconi non hanno più forza di mettere in moto il loro cervello per cercare un modo diverso di essere nel mondo.

Wikileaks svelerà operazioni segrete, ma le masse continueranno a credere che Ratzinger, che vuole violentare i bambini cinesi, in realtà voglia la libertà di religione e derideranno sempre i bambini stuprati dalla chiesa cattolica come i “fessi che si sono fatti fregare”. Allo stesso modo derideranno i Palestinesi come “i fessi che si sono fatti fregare dagli ebrei” compiacendosi con Israele per l’abilità con cui porta avanti il genocidio. Come si è deriso Saddam Hussein, il fesso che non aveva armi di distruzioni di massa, ma è stato “fregato”. O come la bambina, “l’idiota”, che i soldati italiani hanno sparato ad un posto di blocco.

Forse Wikileaks ci farà sapere qualche meccanismo attraverso cui sono state costruite le porcate e le miserie, ma le porcate e le miserie ci stanno attorno basta leggerle con un po’ di consapevolezza e incominciare a chiamare terroristi e criminali chi induce le porcate e le miserie che aggravano le condizioni di vita delle persone trasformandole in schiavi.
Riporto l’informazione:

Wikileaks, attesa per i documenti Usa
Sarebbero 260mila file, nessuno classificato come "top secret". Solo il 5% riguarderebbe i rapporti con l'Europa

MILANO - Gli attesissismi rapporti riservati della diplomazia statunitense ottenuti da Wikileaks saranno pubblicati domenica alle 22.30 dal New York Times, da El Pais, da Le Monde e dal settimanale tedesco Der Spiegel. Un fiume di documenti, telegrammi ed e-mail scambiati tra gli Usa e le diplomazie del mondo. Fonti vicine a Wikileaks ne hanno peraltro ridimensionato la portata: si tratterebbe di 260mila documenti, nessuno dei quali classificato come "top secret". La metà sarebbe senza livello di segretezza, il 40,5% "confidenziali", circa 15.652 quelli "segreti", e solo il 5% riguarderebbe l'Europa. Il resto soprattutto Medio Oriente e Asia. Ma il Dipartimento di Stato Usa non esclude che dalla loro pubblicazione possano derivare «tensioni nelle relazioni diplomatiche». «Ci prepariamo allo scenario peggiore» ha ammesso il portavoce Philip Crowley, confermando che gli Usa da giorni sono al lavoro per avvisare direttamente i diversi Paesi con cui sono in contatto. Il capo degli Stati Maggiori delle Forze armate, Mike Mullen, in un'intervista alla Cnn ha rivolto un appello ai responsabili del sito chiedendo che si astengano da un'iniziativa «molto, molto pericolosa».

Tratto da:
http://www.corriere.it/esteri/10_novembre_27/wikileaks-documenti-riservati_2a38d6a4-fa64-11df-9c9e-00144f02aabc.shtml

Qualunque verità griderete sui tetti, è destinata ad oscurarsi se non incontra i desideri e le aspettative emotive delle perone.
La verità si divide in verità di fede e in verità di tortura: della verità pura e semplice non frega nulla a nessuno.


Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

28 novembre 2010
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento